apicoltura Ballari Giacomo

Miele di Tarassaco  -  Miele Italiano dall'APICOLTURA BALLARI

MIELE DI TARASSACO Produzione e vendita miele

Il tarassaco è il primo miele primaverile: la pianta dai mille appellativi è conosciuta in Piemonte come "virasùl" o "cicoria" è consumata tradizionalmente in insalata ed è specie tipica dei prati stabili invecchiati con cotica erbosa inacidita.
E' di colore giallo intenso se in purezza, più virato sul color crema o beige o rosato quando in miscela con salice, crocifere, melo o ciliegio.
Si presenta sempre cristallizzato ed è esemplare la presenza di cristalli finissimi e rapidamente solubili. Se il miele è miscelato in fase di cristallizzazione, può assumere una piacevolissima consistenza cremosa che si mantiene a lungo senza difetti. Se lasciato cristallizzare naturalmente può presentare difetti visivi quali macchie bianche in superficie e sulle pareti del vaso e lieve presenza di schiuma, che non influiscono sulla qualità del prodotto.
Il profumo è intenso, pungente, penetrante, ammoniacale, di aceto, valerianico, di camomilla. Per gli amanti del vino può ricordare il Sauvignon.
In bocca il sapore è piacevolmente gradevole, non eccessivamente dolce e fresco per la sensazione tattile di solubilità dei cristalli. L'aroma è intenso, di camomilla, di caramella agli oli essenziali, fresco, persistente ma non stucchevole.

Zone di produzione:
Tipico piemontese ed in particolare della provincia di Cuneo dove si ottengono i migliori prodotti monoflorali. E' inoltre la componente caratterizzante della quasi totalità dei raccolti primaverili che precedono l'acacia ed è componente importante delle prime fioriture dei prati alpini. E' specie in regresso per la scomparsa di prati stabili o comunque sfruttati con il pascolamento.
Se nella pianura cuneese può essere prodotto in purezza, nelle zone pedemontane è spesso consociato al salice che lo rende molto più fine e delicato o al ciliegio che gli conferisce un sapore fruttato o ancora al melo che ne mitiga la freschezza aggiungendo un particolare retrogusto.

Utilizzo nella dieta e in cucina
Il miele di tarassaco è particolare, ha il suo maggior pregio nella consistenza fisica e nelle sensazioni di bocca. E' un miele che può essere consumato a cucchiaio, perchè assolutamente non stucchevole, o meglio può essere spalmato sul pane o su di una fetta biscottata per la colazione. Nelle preparazioni in cucina occorre non sottovalutare le sue caratteristiche aromatiche (fra i formaggi si può trovare analogie con il piemontese "brus").

Disponibile da aprile-maggio